Thursday, October 23, 2014

Tutto solo in Brasile? Bello, bellissimo ma …

Sei in ufficio. Non ce la fai più'? Guardi attraverso le finestre e con nostalgia pensi alle tue ferie passate. Al sole. Mare e belle mulatte in Brasile. Ma chi me lo fa fare di rimanere qua? ti chiedi.

La crisi. I musi lunghi. Tutta gente vecchia, gente sempre arrabbiata in questo paese. Ma insomma cosa aspetto a prendere l'aereo e mollare tutto?

Sei sicuro? Ti voglio aiutare caro lettore, ti dico cosa troverai.

Prendi l'aereo e sbarchi a Rio. Bella ma e' meglio Bahia. Perché'? Perché' il popolo carioca (di Rio) e' simpatico ma quello bahiano e meglio. Misterioso, affascinante. ma anche bugiardo.

E le mulatte di Bahia ti fanno girare la testa, ti fanno impazzire. Poi dopo che le conosci le porti al ristorante e loro vengono con la zia, la nonna, la figlia di sei anni. E mica vuoi negare un po' di mangiare a quella famigliola? ti chiedi. Ma non e' così'. Perché' al prossimo appuntamento ci sono pure gli zii, simpatici ma un po' aggressivi quando bevono la birra. Eh si, ho magnetismo animale, sono un bel fusto, anche se ho un po' di pancetta ai miei 60 anni suonati, pensi tu.
Il magnetismo sicuramente ce l'hai ma e' di colore verde caro mio, in Brasile si chiama "dinheiro". Ma torniamo alla "mentirà" del bahiano, la menzogna che detta così' bene sembra verità'.

Esempio: stavo con mia moglie incinta in un ristorante a Itapicimirim, interno dello stato di Bahia. Fine del pranzo. Vediamo una bellissima torta nel fondo del ristorante. Ce la riserviamo per la fine, penso io. Quando e' il tempo del dolce il cameriere con fare sinceramente dispiaciuto ci dice:' Acabou de acabar sento muito" (traduzione e' appena finita mi dispiace molto).
Quasi una lacrimuccia cade dagli occhi del cameriere e mia moglie quasi si commuove e dice:" Non fa niente, non si preoccupi".

Ma io sono un tipo "duro na queda" si dice in Brasile, un durone.

Vedo la scena, non dico niente. vedo un altro cameriere. Lo chiamo e dico: "Ci può' portare un pezzo di quella torta in esposizione?". Quale ti chiederai tu mio caro lettore? Si proprio quella che "acabou de acabar", quella finita.
Il cameriere mi guarda, e senza dire una parola va in cucina. Torna e mi porta due fette di quella torta. Fette enormi. E dice che se vogliamo ce ne da delle altre.
Ma, ma dirai tu mio caro lettore, la torta non era finita? E la lacrimuccia?
E' il modo di fare bahiano, mio caro, che ti ipnotizza e ti fa credere quello che vuole il bahiano o la bahiana. Ma come resistere a quello sguardo così' soave, così' forte, così' seducente.
Un buon metodo e' quello di Ulisse, che si fece legare all'albero della nave quando passo' attraverso il canto delle sirene mentre fa tappare le orecchie dei membri del suo equipaggio. Ulisse vuole sentire il canto proibito ma non vuole farsi sedurre da esso e sa che solo così' può' passare indenne. E così' fa.

Percio' mio caro amico quando nella spiaggia del Porto da Barra quella splendida mulatta ti guarda mentre cammini da solo con fare impacciato non credere che e' perché' sei irresistibile o affascinante. Si e' vero sei simpatico, sei tanto simpatico. Lei ti guarderà' si appassionerà' per te.
Poi (e' una scena che ho visto personalmente) quando te ne andrai, piangendo nel bar darai il tuo numero di telefono scritto su un pezzo di carta e prometti che tornerai. Vi prometterete amore eterno. E vi bacierete. Prenderai il taxi e andrai diretto all'aeroporto.

La bellissima mulatta chiamerà' l'amica, dara' uno sguardo mezzo annoiato al tuo bigliettino. Po lo strapperà' lo butterà nel cestino. E dira' all'amica "Vamos para um outro?"

No comments: