Monday, August 7, 2017

Sommerso dai conti da pagare: dove andremo a finire?

Racconto ricevuto per email da Luigi P., un italiano qualunque dell'anno duemiladiciassette.

“Il campanello, vai ad aprire” grida Maria dalla stanza. La poverina e’ tutta affaccendata nelle pulizie domestiche mentre i figli litigano di nuovo. “Smettila Marco e apri la porta”.continua Maria.

“E’ il postino” grida il furbo Marco mentre afferra per l’ennesima volta la gattina che miagola di rabbia. “Che hai bellina?” chiede Marco. E zac la gattina lo graffia e scappa. “Ahia" grida Marco.

“Aprite al postino” grida di nuovo Maria. Finalmente Lucia apre la porta e il postino consegna la posta.

“Cos’e’?” grida Maria. “Niente una busta da lettera della compagnia del gas.” dice Lucia.

“Conte da pagare, di nuovo conte da pagare” grida Maria.

“Luigi hai sentito?” grida Maria.

Ma Luigi, semi-nascosto nella sua stanza ha altro a cui pensare. Vede sul computer il suo debito che cresce nel suo conto bancario.

Siamo a quota duemila ma tra poco decolliamo.

Ma dove siamo? Cosa succede?

Benvenuti nell’Italietta del duemiladiciassette, l’Italietta della ripresa che si dice che viene e non viene mai, l”Italia dove le imprese continuano a fallire.

L’Italia dove cio’ che cresce sono i debiti della classe media. In televisione ci dicono che le cose stanno migliorando. Meno male. Perche’ di qua (dall’altra parte del televisiore) non si vede proprio.

Ma attenzione: Neymar guadagnera’ 30 milioni di euro e Bonucci 7 o forse 8.

Ma che ce frega a noi che non riusciamo ad arrivare alla fine del mese?

Che ci importa che Gentilone ci dice che la ripresa e’ dietro l’angolo. Ma quale angolo? Quello di casa sua?

Eh si perche’ dietro l’angolo di casa nostra ci sono gli agenti delle tasse, i creditori, quelli che ci chiedono soldi.

E in questo calore africano bisogna soffrire.

Ma non preoccupatevi: la Juve ha promesso che vincera’ la Champions League l’anno prossimo. I barconi non sbarcheranno piu’. La Boscosa ministra sara’ assolta e vincera’ il titolo di ministra piu’ bella del mondo.

Siamo un popolo di navigatori, di talenti ci dice la tv.
Che bello! E’ un peccato che noi poveri mortali navighiamo in brutte acque.

Ma attenzione: il prossimo governo ci salvera’ , ce lo dicono i politici tutti. Che peccato che e’ sempre il prossimo mai questo.

Ma tuo fratello non ti da’ una mano? chiede a Luigi il portiere di casa.

Macche’ e’ troppo occupato: sta viaggiando alle Maldive poverino, deve spendere le decine di migliaia di euro che guadagna. E’ stressato, lo dobbiamo capire.

E cosi’ tiriamo avanti noi poveri mortali.

Chissa’ come sara’ il duemilaventicinque, mi chiede il bimbo che vive di fronte al mio palazzone.

Macche’ duemilaventicinque penso io.

Ma vi diro’ la cosa bella di tutto cio’: a risparmiare sto dimagrendo. La cintura e’ sempre piu’ larga.

E tie’ a voi riccastri che vi abbuffate e ingrassate.

No comments: